sabato 29 luglio 2017

Agosto a Santa Maria dal 5 al 25 agosto



Scrutare Orizzonti” è il titolo evocativo di Agosto a Santa Maria 2017, che si svolgerà dal 5 al 25 agosto al Convento di S. Maria del Cengio.

Durante i giorni degli eventi ci saranno in pianta stabile la mostra fotografica "La nostra Bolivia" di Beppe Bernardini, l'esposizione di illustrazioni "Sotto il Velo" di Takoua Ben Mohamed e uno spazio libri in vendita "Letture per l'anima"

Ad accomunare tutti gli appuntamenti, l’esigenza, come suggerisce il titolo, di partire dal presente per lanciare lo sguardo sul futuro, facendolo però con grande attenzione per comprendere ciò che non si manifesta o non si capisce ad un esame affrettato e superficiale.

Clicca qui per scoprire il programma completo 


Per chi lo desidera, chiediamo la disponibilità a coprire qualche turno durante gli orari di apertura: mattina 10.00-12.00 o pomeriggio 16.00-19.00, dal 5 al 25 agosto compresi; sarebbe importante che ci fosse sempre la presenza di qualcuno.
Il compito è quello di accogliere le persone che arrivano al Santuario ed essere disponibili per quanti visiteranno la mostra e vorranno comperare i libri presenti nella libreria "Letture per l'anima".
Grazie a quanti si renderanno disponibili, si possono coinvolgere anche amici o altre persone; chi ha la possibilità di coprire turni anche solo una mattina o un pomeriggio può segnarlo nel seguente calendario https://1drv.ms/x/s!Aj1yoaNtjTNWhT8GdgsLjslUUx75 

venerdì 28 luglio 2017

5 e 6 agosto - Percorso dentro e fuori di noi: Campogrosso, montagna e ponte tibetano




Abbiamo pensato di cogliere l'occasione di questo tempo di vacanza per approfondire la nostra relazione con gli alti e i bassi della montagna, la nostra relazione con il creato, il farsi vuoto intorno a noi e sotto i piedi, la notte e il giorno, il respiro, corridoi e ponti....
sarà come sempre un percorso dentro e fuori di noi attraverso silenzi e riflessioni, momenti di solitudine e momenti di allegra compagnia.
GUIDA PER IL DENTRO: NICOLETTA SIMEONE
GUIDA PER IL FUORI: DAVIDE BERGOZZA

QUANDO?
Il primo week end di Agosto, 5 e 6 agosto.

DOVE?
Andremo a percorrere l'anello di Campogrosso e cammineremo sospesi sul ponte tibetano installato di recente lungo la strada che dall'Ossario del Pasubio conduce a Campogrosso.

COME?
La partenza e' per il pomeriggio di sabato 5 alle 17.00 da Isola Vicentina e staremo insieme fino alla domenica pomeriggio. La cena sarà al rifugio Campogrosso.
Sistemazione per la notte: per i piu' spartani c'e' la possibilita' di dormire al Rifugio Schio: struttura di inizio 900 di proprieta' del Cai di Vicenza in autogestione, non c'e' acqua calda e non c'e' doccia. 
Chi vuole stare piu' comodo invece potra' dormire al Rifugio Campogrosso. I due rifugi distano circa 15 minuti a piedi, in entrambi e' necessario avere il sacco lenzuolo per dormire e la sistemazione sara' in camere multiple 4/6 o camerata unica da 15.
Per la domenica il pranzo sarà al sacco con quello che ci portiamo da casa o vogliamo prendere al rifugio. Per il ritorno scenderemo lungo il sentiero delle malghe che ci riporterà al Pian delle Fugazze dove abbiamo le auto.


Per informazioni sui costi e per conoscere se c'è ancora disponibilità per il pernottamento è necessario inviare una mail a davide.bergozza@gmail.com
 
Per partecipare e' necessario essere soci dell'associazione "L'isola che c'è".

Buon cammino!

martedì 25 luglio 2017

31 luglio - Saperi Condivisi "Camminare e incamminare: per capire bisogna mettersi nelle scarpe degli altri" con Antonio Gregolin



Ci troviamo lunedì 31 luglio alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio per l'ultimo appuntamento con la "Condivisione gratuita dei saperi" prima della pausa estiva del mese di agosto.
In questa serata sarà presente Antonio Gregolin, giornalista, educatore, informatore, artista e regista, figura poliedrica che vanta mostre, spettacoli, interventi in tutta Italia all’insegna dell’arte, cultura e rispetto per l’ambiente.

"Perchè camminiamo? Perchè sentiamo il desiderio di partire? Vale più la meta o il cammino stesso?"
Attraverso le scarpe di grandi camminatori che costituiscono la mostra CAMMINAMENTE aperta fino a settembre nella Basilica di S.Francesco in Assisi, Antonio Gregolin, ideatore della mostra, ci accompagnerà in un affascinante cammino tra memoria e realtà.
Emozioni di strada, esperienze e avventure, racchiuse in un simbolo: le scarpe. Elemento distintivo di chi cammina: il miglior amico e il peggior nemico di un camminatore, restano sempre le scarpe.
Non solo, si può anche camminare solo con la mente, ecco perchè l'esperienza che ci fornirà Gregolin  in questa serata di mezz'estate sotto la luna piena, arricchita dalla presenza del musicista Alessandro Ceccato con la sua gaita galiziana che si cimenterà in un cammino sonoro tra le più antiche melodie medievali del Camino de santiago, ci porterà a scoprire il "camminare" diretto e indiretto. Con la mente e il corpo. Lo spirito e la spiritualità.
"Un in-camminarsi verso e poco importa se arriviamo alla meta. Il viaggio è la cosa essenziale!"

Le serate della condivisione dei saperi sono a numero chiuso, ti chiediamo di confermare la presenza scrivendo a lisolakece@libero.it

lunedì 24 luglio 2017

29-30 luglio- Ultimo week end del mese e festa di Santa Marta


Come di consuetudine in questi ultimi anni, l'ultimo week end del mese l'eremo è aperto a quanti desiderano ritagliarsi uno spazio dedicato all'ascolto di se stessi, un tempo di silenzio, di riflessione e anche di lavoro condiviso.
Ad accogliere le persone che hanno il desiderio di vivere questa esperienza ci saranno Francesca e Michele con i figli Gabriele, Federico e Giosuè che dalle 10 di sabato 29 luglio alle 17 di domenica 30 luglio terranno la porta dell'eremo aperta.
Sabato pomeriggio alle ore 16.30 l'appuntamento è con "Leggiamo il vangelo": guidati da fra Renzo avremmo la possibilità di approfondire la parola del Vangelo di domenica e nello stesso tempo di riflettere su noi stessi. E' un momento aperto a tutti.

In concomitanza con gli appuntamenti di questo week end ci sarà la "Festa di Santa Marta".
Da molti anni è tradizione per gli amici del convento di Santa Maria e per gli abitanti del paese ritrovarsi all'eremo in questa occasione.
L'appuntamento è alle 19.30 per la messa che sarà celebrata all'aperto sotto il grande "bagolaro" che fa da vedetta all'eremo e seguirà una cena con la condivisione del cibo che ognuno provvederà a portare.
E' un invito rivolto e aperto a tutti, è una bella possibilità per gli amici dell'eremo di condividere la nostra esperienza con le persone del paese.

Il week end si concluderà domenica con la messa delle 17 al Convento, con ritrovo alle 16 per la revisione delle riflessioni maturate da condividere durante la messa e per ripassare ancora una volta i canti.

La possibilità di vivere l'eremo è aperta a tutti, sia per qualche ora che per l'intero weekend.
Per informazioni scrivi a lisolakece@libero.it

mercoledì 19 luglio 2017

27 luglio - Meditazione sotto le stelle con Paolo Fiorenzato




Il 27 Luglio alle 20.45 ci sarà l'occasione di sperimentare una speciale serata di meditazione e rilassamento sotto le stelle.

Accolti e sostenuti da madre terra, con il cuore rivolto al cielo e circondati dagli ulivi, vivremo un'esperienza di rilassamento profondo e di contatto con la parte più istintiva ed innata di noi.
Paolo Fiorenzato condurrà la meditazione suonando campane tibetane, campane di cristallo e altri strumenti armonici le cui vibrazioni ci aiuteranno a entrare in noi e a rigenerarci.

Consigliamo di portare tappetino, cuscino e coperta.

In caso di maltempo la serata si terrà ugualmente, ma all'interno del salone dell'eremo.

Paolo Fiorenzato ha affinato la sua conoscenza nell’arte delle vibrazioni e da qualche tempo ha iniziato un percorso nel cammino di crescita personale guidato da una forte sensibilità verso il suono.
Conosce ed utilizza diverse tecniche energovibrazionali e strumenti musicali che possiedono una risonanza essenziale con tutto ciò che vibra in natura, compreso l’essere umano.
Tocca campane tibetane, armoniche e di cristallo, suona il tamburo sciamanico e altri strumenti che favoriscono la riarmonizzazione.
Dopo aver sperimentato a lungo su di sé l’effetto benefico di questi strumenti, ha iniziato a condividere questa esperienza di pace profonda e armonia interiore con quanti desiderano conoscersi meglio e sviluppare un contatto profondo con se stessi.
Per ragioni logistiche le serate di meditazione attraverso i suoni armonici sono a numero chiuso ed è richiesto un contributo.
E' necessario confermare la presenza scrivendo a lisolakece@libero.it

lunedì 17 luglio 2017

24 Luglio - Saperi condivisi : Bagni di Gong "La legge dell'onda" con Francesca de Franceschi



Ci troviamo lunedì 24 luglio alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio per l'appuntamento con la Condivisione gratuita dei Saperi.

In questa serata sarà presente Francesca de Franceschi che ci introdurrà ai Bagni di Gong.

"La serata si svolgerà con una presentazione iniziale di chi sono e del tema della serata. Seguirà una breve meditazione guidata e ci sarà poi la sessione del bagno di gong. Le persone saranno stese a terra comodamente e potranno portare ciò che serve per una serata confortevole. La sessione terminerà con una condivisione finale."

Francesca de Franceschi : Operatrice Shiatsu Professionista e Gong Master.
"Nell'insieme di queste due arti, lo studio e la ricerca mi portano ad approfondire e a ricercare il flusso della vita che scorre dentro di noi. Nel 2003 inizio il percorso con lo Shiatsu e dal 2010 l'ingresso della vibrazione dei Maestri Gong mi portano a ricercare su me, la Via. Solo attraverso l'altro ci incontriamo e qui proseguo il mio cammino e trovo il senso del mio lavoro."

Le serate della condivisione gratuita dei saperi sono a numero chiuso, ti chiediamo di confermare la presenza scrivendo a lisolakece@libero.it

martedì 11 luglio 2017

17 luglio - Camminata meditativa "La Temperanza"


Ci troviamo lunedì 17 luglio alle 20.45 al chiostro del convento per  l'appuntamento con la camminata meditativa.
Continua durante il mese di luglio il nostro percorso attraverso  le Virtù e i Vizi  e in questa serata in particolare le nostre riflessioni saranno sulla virtù cardinale della "Temperanza".

La Temperanza, contrapposta al vizio dell'ira, nell'iconografia antica veniva spesso rappresentata nell'atto di versare dell'acqua al vino per renderlo meno forte...un'unione di opposti. Quali aspetti di me hanno bisogno di essere temperati con l'acqua? In quale delle emozioni sento più forte il bisogno di esercitare la temperanza?
Le virtù cardinali non sono un dono divino , ma ogni uomo le può coltivare per raggiungere la sua piena umanità....che passi sto muovendo nella mia vita per rendere concreta questa possibilità?

Lungo il sentiero che giunge all'eremo ascolteremo qual è il significato della temperanza in ognuno di noi.

Sono consigliati abbigliamento e scarpe comode, il sentiero è percorribile con facilità anche per chi non è allenato.
 

lunedì 10 luglio 2017

14 e 28 luglio - Incontri del venerdì all'eremo: "La triplice meditazione"

Continuano anche a luglio gli incontri aperti a tutti con la "Triplice meditazione, un modo semplice per entrare in contatto con il sè". 

Per questo mese gli appuntamenti sono venerdì 14 e venerdì 28 luglio.

Quando?
alle 20.45, ogni incontro è a sè, puoi venire quando vuoi.

Dove?
All'eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina 

Come? 
Attraverso degli esercizi fisici e alcune forme di giochi o lavori diversi che ci permetteranno di entrare maggiormente in noi stessi.

Perchè? 
Perchè la strada verso casa è lunga e a volte difficile e condividerne dei tratti ci fa sentire meno soli.

Con chi?
Guida Nicoletta Simeone counselor e viaggiatrice. Ha camminato molto attraverso i chakra anche se in questi ultimi anni il suo luogo preferito è l'albero della vita: passeggia in meditazione attraverso le lettere ebraiche con la Genesi in una mano e il Libro dell'Esodo nell'altra. E' comunque capace di vangare e coltivare un orto, di raccogliere i fiori di sambuco e le erbe spontanee del bosco.

Modalità e costi: le vie del Signore sono infinite quindi arriverà chi deve arrivare in piena libertà senza necessità di prenotazione e darà quello che può dare.

A presto!

martedì 4 luglio 2017

10 luglio - Saperi condivisi : "Cammini e Romea Strata" con Don Raimondo Sinibaldi




Ci troviamo lunedì 10 luglio alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina per il consueto appuntamento con la Condivisione gratuita dei Saperi.
In questa serata sarà presente Don Raimondo Sinibaldi , direttore ufficio pellegrinaggi della Diocesi di Vicenza che ci parlerà di cammini e pellegrinaggi, in particolare della Romea Strata.

Romea Strata è una iniziativa dell’Ufficio Pellegrinaggio della Diocesi di Vicenza, in collaborazione con il Centro Italiano Studi Compostellani.
Il gruppo di lavoro è composto da persone appartenenti a diverse associazioni, esperti dei vari territori regionali e di riscoperta d’antiche vie di pellegrinaggio a piedi.
Promuovono e credono nel progetto molte istituzioni eccle­siali, civili e culturali di valenza locale e nazionale.

Il nome
La scelta del nome oltre a richiamare Roma, la meta più importante a cui i pellegrini -i Romei- puntavano nel loro cammino lungo la penisola, vuole estendere idealmente a tutti i percorsi nel nord-est d’Italia la figliolanza
con la strada Romea, la principale via attraversata dai pellegrini medievali che dalle Alpi Orientali e da Venezia e puntavano alle tombe di Pietro e Paolo.

Gli obiettivi
Riscoprire FEDE, RELIGIOSITÀ E CULTURA delle antiche rotte di pellegrinaggio che passavano dal Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana.
Far conoscere le antiche “VIE DELLA FEDE”: nutrimento per lo spirito e luoghi di incontro tra l’uomo e il creato.
Favorire attraverso il cammino la CULTURA DELLA GRATUITÀ del dono e dell’ospitalità che genera contaminazione fruttuosa tra persone e culture diverse.
Offrire ai milioni di pellegrini che ogni anno solcano la via per Santiago, Roma e Gerusalemme un più vasto e vivo sistema di STRADE DI PELLEGRINAGGIO ancora oggi percorribili.
Romea Strata: la riscoperta di un itinerario di fede e cultura Il pellegrinaggio a piedi è una attualissima forma di espe­rienza con forti implicazioni sociali e ampia ricaduta econo­mica sui territori locali.
La ROMEA STRATA non è solo via dello Spirito, ma an­che patrimonio storico-culturale vivo della collettività, da conoscere, promuovere e proteggere.
È il luogo attraverso cui educare le giovani generazioni alla cura, all’intelligenza e al rispetto della propria storia e del proprio territorio, nella convinzione che ripercorrere le anti­che vie, specie se a
piedi, genera forme più appropriate e intense di rapporto con il territorio e con le comunità che lo abitano.

Don Raimondo Sinibaldi  è nato a Verona il 22 giugno 1961.
Formazione nel seminario di Vicenza

Accolto nel Seminario Vescovile di Vicenza nell’ottobre del 1972, ha conseguito il diploma magistrale nel luglio del 1980, ha proseguito gli studi filosofico-teologici presso lo Studio Teologico del Seminario
Vescovile di Vicenza, affiliato alla Facoltà Teologica del Triveneto, ed è stato ordinato presbitero della Chiesa Vicentina il 18 maggio 1986 per l’imposizione delle mani di mons. Arnoldo Onisto, vescovo di Vicenza.
Esperienze pastorali in Diocesi di Vicenza
Dal 1986 al 1990 è stato vicario cooperatore nella parrocchia di Malo.
Dal 1990 al 2003 è Assistente diocesano del settore giovani dell’Azione Cattolica di Vicenza e direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale giovanile. 
Dal 1997 al 2003, contestualmente con questi impegni, è stato nominato dal Patriarca di Venezia Card. Marco Cè, coordinatore della pastorale giovanile del Nord–Est d’Italia.
Dal 1998 al 2008 è stato nominato Assistente unitario generale dell’Azione Cattolica della diocesi di Vicenza. Dal 2002 al 2005, contestualmente a questo impegno, è stato nominato direttore dell’Ufficio diocesano
pellegrinaggi.
Dal 2008 è incaricato collaboratore della Casa di Esercizi Spirituali di Villa S. Carlo.
Dal settembre 2009 ad oggi è stato nominato direttore dell’ufficio pellegrinaggi della diocesi di Vicenza.
Formazione in Terra Santa
Dal 1997 al 2003 partecipa a corsi di approfondimento e di ricerca presso il Pontificio Istituto Biblico di Gerusalemme condotti dal gesuita p. Francesco Rossi De Gasperis e dai suoi collaboratori (p. Paolo Bizzetti, p. Cesare Geroldi e Antonella Carfagna).
Nell’estate 2009 partecipa ad un corso formativo di approfondimento geografico-archeologico-storico organizzato unitamente dall’Università di Lugano, dalla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano e dallo
Studium Biblicun Franciscanum di Gerusalemme, con i docenti p. Alliata, p. Loffreda, Marcello Fidanzio, Dan Bahat, Lea Di Segni, Micha Cohen. 
Nell’ottobre 2009 partecipa ad una spedizione archeologica nel deserto di Paran condotta dal prof. Emmanuel Anati.
Dal 1997 ha accompagnato e guidato in pellegrinaggio diversi gruppi di pellegrini, per un totale di 74 volte in Terra Santa. Ha organizzato e gestito vari tipi di programmi, oltre a quello tradizionale di otto giorni
che prevede le visite classiche, proponendo degli “Speciali”: solo la Galilea e il nord della Terra Santa, solo la città santa di Gerusalemme, solo la zona costiera con la Shefela, solo il sud con i deserti di Neghev,
Zin e Paran.

lunedì 3 luglio 2017

Appuntamenti di Luglio all'Eremo

Temperanza e Ira - Giotto
Cappella degli scrovegni

Anche per il mese di Luglio continuano i nostri passi attraverso i "Vizi e le Virtù"; in particolar modo ci soffermeremo sulla virtù cardinale della Temperanza.
Giotto nella Cappella degli Scrovegni la rappresenta con una donna che tiene in mano con delicatezza una spada fasciata, in contrapposizione all'ira rappresentata da una donna che si strappa le vesti.
Mi riconosco in queste figure? In quale in particolare? Che significato riesco a dare alla temperanza nella mia vita?  E quali sono le emozioni che agitano il mio cuore?
Proveremo durante i vari incontri  di questo mese a porci nuove domande e a cercare possibili risposte che diano significato al nostro cammino.

Di seguito gli appuntamenti previsti all'Eremo per il mese di Luglio:

sabato 01/07 e domenica 02/07 : Seminario base di Enneagramma "Il Sacro lavoro in me stesso"  con Gheno Way -  modulo base aperto a tutti, iscrizione obbligatoria. 

lunedì 03/07:  ore 20.45 "PREGARE CON IL CORPO" : danze Sacre guidate da Nicoletta Marzi e Yoga guidato da Cinzia Beggiato

sabato 08/07 e domenica 09/07: "Conoscere le proprie Emozioni", seminario aperto a tutti e condotto da Nicoletta Simeone - iscrizione obbligatoria

lunedì 10/07: ore 20.45 "CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI" :  "Cammini e Romea Strata" con Don Raimondo Sinibaldi

venerdì 14/07: ore 20.45  LA TRIPLICE MEDITAZIONE con Nicoletta Simeone, aperto a tutti ad offerta libera
lunedì 17/07:  ore 20.45  CAMMINATA MEDITATIVA dal chiostro del convento all'eremo; rifletteremo insieme sulla virtù cardinale della "Temperanza"
giovedi 20/07 ore 20.45 prove di canto aperte a tutti.
lunedì 24/07:  ore 20.45 "CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI" : Bagni di gong "la legge dell'onda" con Francesca de Franceschi
giovedì 27/07: ore 20.45 MEDITAZIONE ATTRAVERSO I SUONI ARMONICI ALL'APERTO - condotta da Paolo Fiorenzato
venerdì 28/07: ore 20.45  LA TRIPLICE MEDITAZIONE con Nicoletta Simeone, aperto a tutti ad offerta libera

sabato 29/07  e domenica 30/07 ULTIMO WEEK END DEL MESE - Eremo aperto dalle 10 del sabato fino alle 17 della domenica.   
Sabato ore 16.30 RIFLESSIONI SUL VANGELO della domenica
           ore 19.30  messa all'aperto all'eremo per la FESTA DI SANTA MARTA, a seguire cena comunitaria
Domenica messa alle 17 al convento animata col canto e colle riflessioni sul vangelo.
                
lunedì 31/07: ore 20.45 "CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI" 


Tutti i lunedì pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30 l'eremo è aperto a chi desidera abitarlo.

Le attività dell'Eremo per il mese di Agosto sono sospese e riprenderanno regolarmente a settembre.

giovedì 29 giugno 2017

3 luglio - Pregare con il corpo


Lunedì 3 luglio alle 20.45 all'Eremo di S. Maria del Cengio ci attende una serata di meditazione e preghiera attraverso l'appuntamento di "Pregare con il corpo".
In tutto il mese all'Eremo, dopo la forza, cercheremo di riflettere e di immergerci nella virtù cardinale della temperanza. 
Cinzia Beggiato con lo yoga e Nicoletta Marzi con le danze sacre ci accompagneranno per scoprire quale sia il senso di questo pilastro essenziale per costruire la nostra piena umanità.
Ti aspettiamo!
Con l'occasione ricordiamo che nel mese di agosto non ci sarà Pregare con il corpo, ci rivedremo a settembre.

mercoledì 28 giugno 2017

8 e 9 luglio - Seminario "QUANTO CONOSCIAMO LE EMOZIONI CHE ABITANO IN NOI?" con Nicoletta Simeone


 
 Sabato 8  e domenica 9 luglio  all'Eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina si terrà il seminario sulle Emozioni condotto da Nicoletta Simeone.
Il percorso teorico ed esperienziale ci permetterà di mettere a fuoco la nostra intelligenza emozionale e chiarire come la vogliamo usare per muoverci nella nostra vita.

"Immaginiamo di essere una grande casa: quali stanze abita la rabbia? E la paura? La gioia? La tristezza o lo stupore? Abito quelle stanze o ci sto debitamente distante?
Le emozioni parlano attraverso il corpo, a volte anche a dispetto della nostra volontà; quante sono le emozioni che veramente conosciamo? Quante volte le ignoriamo o ci ostiniamo a combatterle? Quale percorso attuiamo per trasformarle?
"

Questo seminario, consigliato in particolare modo a chi sta vivendo i gradini di  "Camminare la vita" è aperto a tutti, anche a coloro che non hanno mai frequentato seminari con Nicoletta Simeone. 
Sono consigliati vestiti comodi, per vivere l'interno dell'eremo e stare all'aria aperta.
Portare quaderno, penne e colori, uno specchio, una maglietta bianca e una nera.

Il seminario si svolgerà con i seguenti orari
sabato: dalle 14.30 alle 19.00
domenica: dalle 10 alle 17.30

Per il pranzo di domenica ognuno porta qualcosa di pronto da condividere e per chi lo desidera inoltre c'è la possibilità di fermarsi a dormire, avvisando al momento dell'adesione.

Ti chiediamo di confermare la presenza, scrivendo a lisolakece@libero.it entro mercoledì 5 luglio.


Nicoletta Simeone è counsellor relazionale, insegnante di massaggio thailandese e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la nostra essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata.
Dopo la laurea in archeologia medievale è ricercatrice storica presso diversi Comuni della Provincia di Vicenza e coordinatrice per l’Ente Provincia di un progetto di ricerca sui siti rupestri dei Colli Berici.
Formatasi alla scuola di massaggio vivencial con Maite Bernardelle, organizza seminari di massaggio che attraverso il rilassamento muscolare permettono processi di crescita interiore attraverso il rilascio emozionale.
Nel 2000, in Thailandia, studia il massaggio thai e acquisisce il titolo di insegnante di massaggio thailandese.
Rientrata in Italia organizza corsi e seminari di massaggio thai, stretching energetico e meditazione e si dedica alle sessioni individuali sviluppando un proprio metodo personale di ricerca interiore finalizzato alla guarigione delle ferite emozionali e i blocchi nascosti nella storia personale di ognuno, a ristabilire un contatto profondo con se stessi e a intessere relazioni armoniche. 
Dal 2006 si dedica allo studio della Cabala e al rapporto tra corpo e albero della vita. Propone seminari di numerologia, angelografia, incontri di gruppo per la lettura dell’angelo e corsi settimanali per lo studio delle lettere ebraiche, unendo simbologia, storia dell’arte e ricerca interiore.
Oggi è insegnante di italiano e storia presso la scuola pubblica e si dedica all’attività di formatrice e alle sessioni individuali come counsellor.
E’ inoltre coordinatrice delle attività dell’Eremo del Convento di santa Maria del Cengio a Isola Vicentina per l’accoglienza di singoli e gruppi e l’organizzazione di incontri di preghiera, meditazione e iniziative per promuovere un contatto profondo con se stessi e con Dio.
Organizza viaggi culturali per unire la conoscenza della storia dell’arte ai processi di ascolto di se stessi e del proprio vissuto.